Come abbinare maglioni e camicie invernali

come-abbinare-vestiti-invernali-camicie-cardigan-maglioni

La mia vita “sociale” si svolge principalmente in ufficio, in un ambiente formale e a contatto con clienti istituzionali. Il dress code quindi è, ovviamente, formale.
Ma il resto della mia vita ha anche momenti diversi e quindi capi diversissimi, dalla tuta e di capi tecnici per la corsa e la palestra, a outfit più casual e sportivi.

Poi ci sono dei capi verso i quali provo sentimenti contrastanti, di attrazione/repulsione, ma che ultimamente mi stanno piacendo sempre di più: parlo dei maglioni pesanti, quelli da montagna, da freddo intenso.

E’ vero che abitando a Roma vale la solita considerazione del “quando me li metto”, perché spesso un maglione pesante sostituisce tranquillamente il cappotto, quindi se mi innamoro di qualche cosa devo fare anche i conti con l’uso che poi ne farò.

Ultimamente ho scoperto una linea canadese che si chiama Roots, che fa questi capi che evocano proprio i boschi innevati, le baite isolate, i pomeriggi davanti al camino con un libro e la cioccolata calda. Così ho cercato di mediare fra la mia vita cittadina (io non so nemmeno sciare e la montagna- anche l’estate – mi mette ansia invece di rilassarmi….) e questi capi casual da montagna.

Volendo si potrebbero osare anche fantasie con stelle di Natale e fiocchi di neve, ma qui rischieremmo di entrare nel mondo dell’ugly Christmas sweater, il maglione brutto di Natale (le fantasie di Roots sono piuttosto sobrie, ma una volta aperta la strada non si sa mai dove si va a  finire 😉 ).

Ricordate il maglione di Colin Firth ne “Il diario di bridget Jones”? Ecco, quelli… 🙂
Nel mondo nord americano li vendono apposta, ci fanno le feste prenatalizie con queste cose addosso; da noi spero che questa moda non arrivi mai!

come-abbinare-vestiti-invernali-camicie-cardigan-maglioni

Se vogliamo una fantasia, restiamo sul sobrio. Questo maglione con il cappuccio ha una cosa geniale, rubata ai capi tecnici sportivi: il buco per infilare il pollice e tenere così le mani semi coperte. Io questo lo sto portando sia come felpa-maglione, sia (con sotto il piumino ultralight del quale abbiamo parlato) per uscire.

  • maglione: Roots
  • pantaloni: Golden Point
  • scarpe: Doc Martens
  • Borsa: Mulberry Alexa (che è la mia ormai fida e imprescindibile compagna di viaggio)
  • (Gatto: Melania)

come-abbinare-vestiti-invernali-camicie-cardigan-maglioni

Ci serve poi una camicia a quadri di flanella, da portare con una semplice tshirt o (se fa più freddo) con un dolcevita.

  • camicia: Roots
  • dolcevita: Falconeri
  • jeans: Brandy&Melville
  • scarpe: Ugg

La camicia di flanella sarebbe bellissima secondo me portata anche con una gonna di paillettes esagerata. Avete presente quella che avete comprato per un capodanno, indossato (forse) una volta e poi messo via?

Ecco, magari l’anno prossimo si può tirare fuori proprio a capodanno anche se lo si passa in montagna o a casa con i bambini: basta metterci una camicia di flanella, ed eccola qua, pronta per brillare senza farci sentire inadeguate o – peggio – ridicole 😉

Volendo paillettes e flanella potrebbero andare bene anche per una cena fra amiche, o per il compleanno se lo festeggiate d’inverno.

Io, da quando ho visto una fotografia di una gonna di paillettes portata con la camicia di flanella, sono alla ricerca della mia GdPP, la GonnaDiPaillettesPerfetta.

Vi farò sapere come procede la ricerca, ma per il momento siamo in altissimo mare.

come-abbinare-vestiti-invernali-camicie-cardigan-maglioni

In questo settore comunque il mio preferito è il cabin cardigan.

  • cabin cardigan: Roots
  • t-shirt: Kingston
  • cappello di lana: Falconeri
  • jeans: MissSixty
  • stivali: Hunter

I capi cossiddetti “cabin” sono quelli appunto da baita (=cabin), di lana pesante e sono per me l’idea stessa del calore di casa, del profumo del camino, dei mandarini, dei dolci nel forno.

Sono l’idea della giornata trascorsa nel lusso più grande: il fare niente. L’ideale, certo, sarebbe anche avere una baita in mezzo ai boschi, ma accontentiamoci.

E poi, come si dice, “vèstiti per la vita che vorresti avere, non per quella che hai” 😉

E voi? Come usate i maglioni pesanti? Non mi dite solo per infagottarvi dentro casa altrimenti chiamo Caia e ve ne faccio dire quattro….

Commenti

  1. Caraaaaa….abitando a Torino ne faccio largo uso in questo periodo ovviamente, li metto su tutto, anche su gonnelline leggerine ma con collant pesantissimo e devo dire che questa versione mi soddisfa molto!…Poi sui jeans su vari e svariati pantaloni. Oggi per esempio ne indosso uno molto bello e calduccio, è un cardigan melange , uno di quelli che sembrano fatti a mano dalla nonna per intenderci, l’ho abbinato a dei pantaloni di velluto a costine un po’ particolari in quanto sono chiusi al fondo con tre bottoni di legno, stivale basso sportivo e via…..
    In casa beh si qualche volta anche in casa

  2. molto carino il maglione pesante sulle gonnelline leggere
    e anche i pantaloni con i bottoni di legno
    🙂

    in casa il maglione pesante va BENISSIMO, a patto che non sia quello sformato e tutto buchi!!!
    😉

    • concordo….quello sformato e sbrindellato si passa sul pavimento per togliere la polvere (la mia nonna faceva sempre cosi…io in verità non ne ho il coraggio…riesco ad affezionarmi anche alle cose!!)…..in casa prevalentemente felpe e leggins e vestitini leggeri in estate…

      ps grazie per l’approvazione di sopra

Parla alla tua mente

*