Plus size e lunghezze maxi

Di solito plus size e maxi lunghezze non vanno d’accordo, o così vogliono farci  credere. Ma questo assunto sottende il discutibile pensiero secondo cui un corpo “grande” deve essere mimetizzato con abiti che non diano nell’occhio.

Capovolgiamo il punto di vista e proviamo ad applicare un approccio più razionale, basato sulle proporzioni.

Se per i fisici a mela l’obiettivo fondamentale è quello di non sembrare un tronco d’albero, è sconsigliato indossare cappotti lunghi dal taglio dritto; è molto meglio abbinare giacche e cappotti che si fermano al punto vita con gonne lunghissime dal taglio lineare e stivaletti col tacco deciso.

Per chi invece ha un fisico a pera il discorso si capovolge. Un cappotto lungo, specie se annodato in vita, dona equilibrio alla figura e si abbina con abiti al ginocchio, pantaloni e perfino con i jeans e le scarpe da ginnastica.

Un ottimo binomio da declinare secondo il proprio fisico e le proprie esigenze è quello formato da gonna lunga e camicia di seta bianca. La gonna di tulle ampia e svasata, con una fascia stretta in vita è perfetta per chi vuole evidenziare il seno e nascondere fianchi forti. A slanciare penseranno sandali dal tacco a spillo appena visibili e una pochette piccolissima.

Se invece le forme non sono troppo sinuose si può preferire un abito intero, con tagli studiati ad arte per dare l’illusione ottica di un punto vita più stretto e di fianchi più larghi.

Parla alla tua mente

*