Come organizzare il frigorifero

Un frigorifero ordinato e pulito è il sogno di molti di noi! Già prima di aprire lo sportello dovremmo sapere dove andare a cercare un determinato alimento. Sembra impossibile, ma non lo è!

come-tenere-in-ordine-frigorifero

Avere un frigorifero organizzato ci permette di conservare meglio il cibo e farlo durare più a lungo, evitare di dover buttare cibo scaduto solo perché non avevamo visto che giaceva sul fondo dello scaffale da più di 15 giorni e preparare la lista della spesa in meno di 5 minuti perché riusciamo a individuare subito quali sono gli alimenti mancanti nel nostro frigo!
Impariamo ad adottare delle semplici abitudini quotidiane che ci permetteranno di avere un frigorifero sempre organizzato in cui gli alimenti sono ben ordinati e facilmente accessibili.

Per prima cosa cerchiamo di capire in quali parti del frigorifero dobbiamo posizionare i vari alimenti in base alle diverse temperature ricordando che i frigoriferi per uso domestico di solito hanno una temperatura di circa 4-5°C:

  • I cassetti posti in basso sono pensati proprio per la frutta e la verdura perché mantengono una temperatura di circa 8-10°, perfetta per la conservazione di questi delicati alimenti che a temperature più basse potrebbero danneggiarsi;
  • Sul ripiano più basso, posto sopra ai cassetti, invece troviamo la temperatura più fredda di tutto il frigorifero, quindi lo utilizzeremo per carni e pesci crudi;
  • Le mensole intermedie possono essere utilizzate per affettati, formaggi, sughi e cibi cotti;
  • Sui ripiani posti in alto possiamo riporre yogurt, latte, panna e burro;
  • Gli scomparti all’interno della porta sono le zone più calde che possono arrivare fino ai 10-12°C e per questo gli alimenti da sistemare saranno quelli che necessitano di una leggera refrigerazione come bibite, salse di condimento, burro e uova.

Come organizzare lo spazio?

Procuratevi degli accessori come cestini di plastica, contenitori ermetici, vassoi girevoli e griglie divisorie per recuperare spazio in altezza.
I cestini possono essere usati per raggruppare salumi e formaggi o per dividere le varie verdure; nel vassoio girevole possiamo posizionare i barattoli dei sottaceti, delle marmellate e dei sughi in modo da avere sempre tutto a portata di mano; nei contenitori ermetici conserviamo la carne o il pesce così eviteremo di sporcare il frigorifero con i liquidi che rilasciano, ma anche i cibi già cotti che a contatto con l’aria perderebbero sapore e profumo e si rovinerebbero più velocemente; i divisori sono utili per creare più spazio e poter porre sullo stesso ripiano più contenitori o più barattoli.

Etichettate i vari contenitori o le mensole: in questo modo chiunque riesce a trovare quello che cerca. Una volta che abbiamo raggruppato i diversi alimenti nei contenitori o abbiamo idealmente diviso il ripiano in due parti, posizioniamo l’etichetta con su scritto la tipologia del cibo; ogni volta che dovremo riporre un nuovo alimento non bisognerà più spostare e rispostare le bottiglie, i barattoli e i contenitori per trovare lo spazio, sapremo già dove posizionarlo!

Bottiglie dell’acqua, bibite, succhi di frutta e latte possono essere inseriti negli scomparti della porta; le uova possono essere lasciate nei loro cartoni e riposte sul ripiano più in alto o sul laterale così come il burro.

Create uno spazio per i cibi in scadenza, così da non lasciarli nascosti chissà dove nel frigo e rischiare di doverli buttare. Averli sempre sott’occhio vi garantirà di consumarli per tempo e non sprecare cibo prezioso.

Una volta impostato il giusto sistema di organizzazione, mantenere il vostro frigorifero in ordine sarà un gioco da ragazzi!

Parla alla tua mente

*