Come rinnovare una gonna lunga anni 90

Oggi vi proporrò qualche idea per rinnovare queste gonne lunghe anni 90 rendendole più attuali. Partirò dal consiglio più banale ed efficace che ci sia: per un capo difficile ci vuole la camicia bianca.

Eh si, perché è minimal, elegante e capace di valorizzare anche la più chiassosa delle gonne. Per la sera scegliete la seta, mentre preferite il cotone e il lino per il giorno, tacchi alti o sandali rasoterra secondo la situazione. Basterà aggiungere una cinturina sottile in vita e raccogliere i capelli morbidamente sulla nuca.

Un’idea sprintosa, ispirata ai festival all’aperto e vagamente adolescenziale è quella di abbinare la gonna lunga, in particolare quella dritta con lo spacco, anch’essa tipica degli anni ’90, con il crop top, il top corto. Certo, ci vuole una vita sottile e una pancia piuttosto piatta, ma i centimetri di pelle esposti non sono poi così tanti.

Un modo piuttosto collaudato di indossare la gonna lunga è il jeans. Camicia, giubbino o gilet non è importante, quel che conta sono le proporzioni, perché per riequilibrare la linea lunga e larga della gonna è molto indicato scegliere giacche e top corti e piuttosto modellati. Il discorso vale anche per chi ha qualche chilo in più. Se non avete la giacchetta di jeans provate ad annodare in vita la camicia, l’effetto sarà simile e molto piacevole.

 

Se siete di quelle rimaste affezionate allo stile grunge, potreste conservarne uno degli elementi, rinunciando però ai volumi maxi e alle eccessive sovrapposizioni. La socialite Olivia Palermo, molto nota per il suo stile impeccabile, osa l’abbinamento della gonna lunga in mix ‘n match; come lei anche altre donne famose, come Olivia Wide (in Stella McCartney) e Bellamy Young (in Alice and Olivia). Ispirato al grunge anche il look proposto da Stella Jean, che mischia la gonna-dipinto alla casacca sportiva. Provate se siete abbastanza audaci.

Polyvore

Polyvore

L’ultima proposta è quella più semplice: indossare la gonna lunga con una t shirt. Con il look di Kate Bosworth in Jil Sander e di Amber Heard a Cannes in Vionnet volevo dimostrarvi che la maglietta bianca può essere declinata con successo anche in chiave elegante.

Mi viene in mente un famosissimo editoriale di VogueUS del 1992, con le foto di Steven Meisel, che consacrò lo stile grunge nella moda. Naomi Campbell, Kristen McMenamy, Nadja Auermann e altre famose top model degli anni ’90 indossavano anfibi militari, giacconi oversize e gonne lunghe a fiori.

Bene, di quelle gonne sono pieni gli armadi di tutte quelle donne che, come me, negli anni ’90 erano adolescenti.

Se ne trovano a bizzeffe anche nei mercatini dell’usato, dove affollano i banchetti della roba a peso, reperti degli anni ’70 e ’80; e qua mi viene in mente Anjelica Huston abbigliata con gonnelloni a fiori stile gipsy e splendidamente fotografata da Richard Avedon, sempre su VogueUS nel 1970. Voi di che stile siete?

Parla alla tua mente

*