Correttore occhiaie: come usarlo e come scegliere il colore

Per comprendere esattamente come usare il correttore, bisogna partire dalla ruota dei colori. Nel caso dei correttori, infatti, il colore che neutralizza era il tuo problema si trova dalla parte opposta della ruota.

correttore-occhiaie-brufoli-couperose-come-usarlo-scelgliere-colore-giusto

Se per esempio hai dei brufoletti rossi, il colore giusto del correttore sarà il verde. Se le tue occhiaie sono blu, userai l’arancione, se invece sono viola, il giallo. Cerca quindi di analizzare attentamente la zona da coprire e vai ad intervenire con il correttore più adatto.

Molto spesso, infatti, si sbaglia nello scegliere il colore proprio perché non si conosce a fondo la funzione del correttore: gran parte di noi pensa che un correttore debba essere di un colore simile al proprio, perché la funzione che gli attribuiamo è quella di coprire perfettamente un problema, mascherandolo.

Ma non è così!

Il correttore non copre il problema, semplicemente lo altera in un gioco di colore abbinamenti, perciò scegliendo il colore sbagliato si corre il rischio di evidenziare ancora di più il problema che si vorrebbe celare (ad esempio un correttore beige sulle occhiaie le fa diventare grigie).

Le formulazioni in commercio sono davvero tante e non esiste una regola vera e propria per capire quale usare: il segreto sta nel provarli e trovare quello giusto.

Ecco i principali tipi di correttore esistenti in commercio:

  • correttore liquido: è probabilmente il più usato, ha una coprenza che varia da media a super ed è adatto soprattutto alle donne mature o a chi ha la pelle secca:
  • correttore cremoso: simile a quello liquido, la sua texture è più cremosa, ma bisogna fare attenzione perché a volte risulta essere molto secco. Adatto a tutti i tipi di pelle;
  • correttore matita: comodo soprattutto per chi viaggia, la sua consistenza cremosa è normalmente molto coprente e adatta per coprire macchie o brufoli;
  • correttore in polvere: formulazione di nuova generazione, ha una buona coprenza ma è da evitare in caso di pelle secca e rughe di espressione.

Quali inestetismi possiamo coprire con il correttore?

CORRETTORE OCCHIAIE

Sono tra problemi più frequenti e colpiscono le persone a qualsiasi età. Possono essere croniche, presenti sin dalla nascita, o derivare dallo stile di vita: fumare, dormire poco, alimentarsi in modo sbagliato ed essere sotto stress sono le cause che peggiorano l’aspetto della zona sottostante gli occhi.

Come già detto, per coprire il colore delle occhiaie, che di solito è blu violaceo, devi munirti di un correttore sull’aranciato. Questo non vuol dire che deve essere arancione come un arancio ma semplicemente che deve contenere dei pigmenti arancioni al suo interno.

Una volta individuato il colore giusto bisogna valutare quanto deve essere sicuro. Per farlo devi guardare il colore della tua pelle – dove non c’è l’occhiaia da coprire – e cercare un colore simile o leggermente più chiaro.

Usare un colore troppo chiaro illuminerebbe eccessivamente la zona, creando degli anti estetici anelli luminosi intorno agli occhi. Troppo scuro, invece, andrebbe a scoprire la zona rendendo le occhiaie ancora più evidenti.

È importantissimo usare una buona crema per il contorno occhi, che sia molto emolliente, in modo che il correttore non risulti gessato, ed è importante fissarlo bene con della cipria. Ricorda sempre di trattare con molta attenzione questa zona essendo la più delicata del viso.

CORRETTORE BRUFOLI ROSSI E COUPEROSE

Entrambi sono rossi, quindi il colore migliore da usare è il verde. Naturalmente devi usare poco prodotto cercare di sfumarlo bene nella zona da trattare, applicandolo unicamente dove appare il rosso, senza uscire dai limiti.

Poi andrai a coprirlo con il fondotinta, per uniformare la zona e non sembrare una ranocchia. 😉

CORRETTORE MACCHIE DELLA PELLE

Le macchie della pelle sono di solito di un marrone lievemente più scuro rispetto al resto del viso, perciò dovrai usare una tonalità uguale al tuo colore di pelle, dello stesso sottotono ma di almeno un tono più chiaro.

Dopo averlo steso, andrai a uniformarlo al resto del trucco con il fondotinta.

Commenti

  1. grazie per i consigli

Parla alla tua mente

*