Come vestire per andare in montagna

Eccoci dentro Giugno, nell’attesa del caldo esplosivo, godendo le brezze ancora piacevoli. Ed ecco le solite elucubrazioni su prova costume, scarpe che non segheranno i piedi, mete vacanziere e progetti ricreativi per l’estate che verrà. E invece no. Io quest’anno ho un cruccio notevole. Per la prima volta nella mia vita farò le vacanze in montagna. […]

Vacanze in barca a vela: cosa portare in valigia

Quest’anno abbiamo organizzato le vacanze in barca e abbiamo dovuto affrontare una bella sfida: i bagagli devono essere molto ridotti e contenere capi versatili, pratici, ma con la giusta allure vacanziera e marinara.

Cosa mettere in valigia per un weekend fuori casa

La bella stagione è arrivata e finalmente possiamo concederci qualche week end fuori casa in attesa delle vacanze vere e proprie. Il vero dramma però è il fare la valigia, lo sappiamo molto bene. Una ragazza che deve partire per il week end tende a comprimere in un trolley di piccole dimensioni tutto l’armadio (capo più […]

Dieci chili in dieci giorni — il bagaglio

Viaggiare con Ryanair non è uno scherzo. C’è chi si ostina a presentarsi al controllo bagagli con la borsa a braccetto e dire: “Ah, anche questa va in valigiaaaa???”. E sbuffare e borbottare frasi incomprensibili di snobistico disappunto riguardo questi limiti assurdi. La situazione è questa: Ryanair ti fa volare per chilometri con un biglietto […]

Bagagli — week end lungo in una città europea

Con questo post inauguriamo un’altra rubrica che spero con tutto il cuore di far crescere a mie spese 😀 Fare le valigie è un arte e non tutti la possiedono. Io, per esempio, non la possedevo, ma posso garantirvi che si può apprendere. Intanto condivido con voi le mie cinque regole per strutturare la valigia […]

11 capi, 7 look

Buon Lunedì! A grande richiesta oggi torna la rubrica 11 capi, 7 look della serie LessIsMore — Valorizza il tuo guardaroba.

10 capi 7 look

Inauguriamo una rubrica che troverete spesso: LessIsMore –valorizza il tuo guardaroba. L’idea nasce dalla necessità (mia) di organizzare quello che ho, valorizzarlo, comprare meno (vi prego, aiutatemi!), e soprattutto non pronunciare mai più, e dico MAI, la frase “non ho niente da mettermi”.