La borsa nera perfetta

Quest’anno ho preso una decisione.

Devo trovare la borsa nera perfetta.

Voglio approfittare del fatto che non comprerò (quasi) nulla di abbigliamento, essendo incinta e poco ispirata, per fare un investimento importante.

Puntare su un classico, un passepartout intramontabile, una di quelle borse che diventa vintage, o che magari già lo sia. Una borsa che inbracci di mattina e volendo puoi indossare anche a cena su un tubino.

Una borsa nera che da autunno a primavera in teoria potresti usare tutti i giorni.

Una che ti fa diventare “la ragazza dalla meravigliosa borsa nera” (ve la ricordate la cara Becky Bloomwood — I love shopping?).

In realtà quelle selezionate sono solo una specie di prima ricognizione, perché quando si tratta di investimenti, la scelta non può essere affrettata, deve seguire a un’attenta analisi, e anche a una passione duratura.

Oltre queste ce n’è anche un’altra che mi toglie le ore di sonno, anzi forse è quella che più di tutte mi fa sospirare.

È una Chanel vintage, ma non riesco a trovarne una foto decente e come tutti i sogni non è male forse che resti ad aleggiare come un fantasma.

Vedremo come procederanno le mie ricerche.

Le caratteristiche imprescindibili sono:

  • capienza ai limiti del borsone: ci deve stare un mondo e mezzo
  • pelle
  • qualità e ricercatezza
  • design sobrio ma con un twist
  • niente tracolla, ma deve potersi inbracciare
  • niente borchie, per carità, né frange e diavolerie simili

Voi ce l’avete un sogno perfetto?

E quali sono le caratteristiche della vostra borsa perfetta?

Questa volta non voglio accontentarmi, anche a costo di aspettare tanto per averla. Come la mia amica BaiLing metterò su un bel salvadanaio e aspetterò di arrivare alla cifra.

 

in questo set:

Dolce Gabbana dolce gabbana handbag
$3,795 – net-a-porter.com

Givenchy handbag
$2,410 – cultstatus.com.au

Yves Saint Laurent black satchel handbag
$1,550 – nordstrom.com

Gucci shoulder bag
€1.390 – veryeickhoff.com

3 1 Phillip Lim leather tote
$1,274 – my-wardrobe.com

Diane von Furstenberg leather handbag
$939 – boutique1.com

3 1 Phillip Lim leather tote
$895 – lagarconne.com

Rebecca minkoff bag
698 CAD – dealuxe.ca

Furla handbag
$468 – couture.zappos.com

Commenti

  1. uhmamma che prezzi! O.O eh già, borse perfette e sogni perfetti! 😀 io modestamente spero un giorno di vincere al superenalotto e poter acquistare una birkin bag (LA borsa!)..la adoro!..color arancio Hèrmes..la migliore!.. in attesa di questo improbabile giorno la mia preda è la doctor bag della tod’s..classica, intramontabile e possibile..!non so però se la fanno in versione nera..!metterò da parte un pò di soldini per arrivare a 980 euro e sarà mia (prima o poi!)..

    • be’ se si sogna bisogna farlo in grande! e pure nei sogni dobbiamo farci i conti in tasca!?!?!? 😀
      no, comunque anche per me la birkin e’ LA borsa, ma quella non la metto neanche nella categoria sogni, quella e’ un mito.
      e comunquq anch’io non la prenderei mai nera, al massimo color caramello, altrimenti un colore assolutamente shocking, unico, magari una nuance creata solo per me 😛 stiamo sognando no?
      riguardo i prezzi delle borse comunque ci sono modi di comprarle a prezzi inferiori, magari aspettando saldi e svendite o andando negli outlet.
      devo stabilire il budget, ma la maggior parte di qeuste sono sicuramente fuori, anzi quasi tutte 🙁

  2. YSL o furla fra quelle proposte senza dubbio.
    La mia è una Byblos ma nn ci sta un mondo e mezzo e quindi ne ho latre ma non nere e non superchiccose.
    Forse un giorno…ma ora DEVO privilegiare altre spese.

    • anche io ne ho tante, ma nessuna perfetta: o troppo piccola, o troppo fragile, o troppo eccentrica, o scadente.
      finora ne ho usata una da battaglia presa da sisley, ma rivelatasi un buon acquisto. di pelle, grande, un po’ a sacco, ma con manici lunghi da imbracare bene, ci ho fatto quattro o cinque inverni, ma adesso e’ arrivata al capolinea.
      e’ che da quando mi son messa a lavorare sul mio guardaroba e la mia evoluzione zen (ahhahaha mi vien da ridere solo a scriverlo, comunque ci provo, dai :D) ma soprattutto sulle lezioni di stile per il guardaroba perfetto mi sono accorta che avere tante borse di cui nessuna perfetta e’veramente uno spreco di energie.
      voglio puntare a disfarmi di tutte le mezze cose e averne una, ma buona.
      quindi di sicuro da ora in avanti smettero’ di farmi folgorare da borsette imperfette, continuero’ a usare quelle che ho fino a quando non mi potro’ permettere almeno un mezzo sogno 😉

      • Caia,
        già il post mi aveva preso il cuore ma questo tuo commento mi ha parlato direttamente all’anima (zen). credo che stamperò il tutto, imbraccerò l’evidenziatore e partirò all’attacco!!! buon weekend, a domani con il melomerito 😉 silvietta

        • ciao cara, che piacere leggerti da queste parti!!!
          sai che anche io sono ormai un tutt’uno con l’evidenziatore, il quaderno delle liste e gli scatoloni?
          forse a un certo punto arriva per tutte, ma io sto andando proprio come un treno 😉

  3. Ciao Caia,
    come stai?!
    Sappi che hai tutto il mio sostegno morale nell’impresa!
    Io vacillo ogni santo giorno nel mio progetto Chanel: due giorni fa ho pensato che invece della 2.55 potrei prendere la box bag di Celine. Ieri invece ho letto in un blog che negli outlet di YSL si trovano le Muse Two nei colori piu’ strani a meta’ prezzo e stavo gia’ mettendomi in macchina per correre a Firenze 😀
    Insomma il mio progetto e’ messo a rischio ogni santo giorno!!!
    Ma passiamo alla tua selezione:
    Le borse su cui posso darti un consiglio sono la Muse e la Philip Lim.
    La Muse l’ho avuta in regalo due Natali fa e veramente ci sta il mondo, tanto e’ vero che la uso piu’ che altro quando viaggio e puo’ sostituire tranquillamente un bagaglio a mano (o raddoppiarlo, a seconda della compagnia aerea).
    Il problema e’ che pesa parecchio gia’ da vuota e quindi da piena ti puoi immaginare! Oltretutto si riesce a mettere in spalla solo se sei vestita molto leggera perche’ il manico e’ drammaticamente corto: insomma con il piumino o un giaccone pesante la puoi portare solo a mano.
    Ti dico solo che io normalmente dopo un po’ devo farmela trasportare dal mio compagno!
    Stesso problema per la Philip Lim di cui ho parlato diffusamente con una mia blog-amica che se ne e’ innamorata: manico corto, grosse dimensioni e possibilita’ di metterla in spalla solo con abiti leggeri.
    Quindi il mio consiglio, se la borsa deve essere molto grande, e’ quello di prenderla con la tracolla rimovibile oltre al manico.
    Baci :-***

    • ciao cara! bentornata!!!
      guarda la box bag piace un sacco anche a me, ma la prenderei blu, assolutamente. ma comunque rappresenta un investimento successivo, perche’ non potrebbe essere la borsa per tutti i giorni, troppo piccola per me. cosi come la muse two, la adoro, ma anche a meta’ prezzo al momento non puo’ farmi cedere, sarebbe comunque uno sfizio e non la borsa che “serve”.
      pero’ potro’ sicuramente farti sapere degli outlet, perche’ conto di fare un salto a fine mese agli outlet vicino firenze…
      riguardo la tracolla, no.
      io proprio non la uso, non mi piace, mi sento strana a disagio con le tracolle delle borse grandi, quindi o hanno i manici sufficientemente ampi o niente. in effetti la PL ce li ha troppo corti… 🙁 e poi ha anche una fisionomia troppo squadrata per resistere agli anni, secondo me. della muse si, la pesantezza me l’avevano detto in molte e non e’ trascurabile…
      uff che impresa!!! 😀

  4. gucci o phillip lim……
    decisamente…
    cavolo ma che prezzi….
    anche per me deve essere super-super capiente….anche se poi mi servirebbe un carrellino tipo trolley per trasportarla!!!!
    più è grande più la riempio…
    per questo dentro ci metto una piccola borsa con dentro soldi e documenti….che all’occorrenza tolgo e uso solo quella….
    comunque io alla fine compro un sacco di borse grandissime a poco prezzo……che valgono quello che le pago!!!….mi si rompono quasi subito…visto il peso…
    quindi mi sa che il tuo può proprio considerarsi un investimento…visto i prezzi dovrebbero anche essere resistenti!!!
    …ci penserò!!!!
    ma la borsa nera è favolosa…..la voglio…si ho deciso…adesso comincio anche io la ricerca!!!!

    • no, comunque il fatto e’ proprio questo: io per anni ho accumulato borse su borse.
      non dico quante ne ho, nonostante annuali cernite, perche’ in effetti mi vergogno.
      ma il fatto e’ che poi quella veramente “giusta” mi manca.
      e allora mi chiedo: se per tutti questi anni avessi risparmiato cento euro qui, cinquanta li’, venti, trenta o centocinquanta su altre borsette, adesso quante borse “giuste” avrei?
      almeno qualcuna.
      e allora?
      forse dovrei cambiare strategia. avere meno, ma alla fine avere di piu’: less is more, no?

      • sai che faccio spessissimo lo stesso pensiero?
        potrei permettermi una birkin (anche io per decenza tralascio i dettagli) se invece di cento carpisa o guess dell’outlet avessi risparmiato

        ma questo forse è uno stadio che si raggiunge con la maturità

        🙂

  5. Io ce l’ho già la borsa nera perfetta! Regalatami dai miei genitori al mio venticinquesimo compleanno, fatta a mano da un artigiano su disegno e indicazioni di mia sorella che per mesi e mesi, facendo finta di nulla, mi ha “intervistato” sull’argomento “borsa perfetta”! La mia borsa nera perfetta ha quasi venti anni, la uso sempre e dappertutto, ed è ancora bellissima (sicuramente è bellissima solo per me e vale solo affettivamente, non certo tutti questi soldi di queste borse qui, che sono comunque molto belle!)

    • che bellissimo pensiero da parte della tua famiglia!!! lacrimuccia 😀

      io sono d’accordo con tutte le caratteristiche che ha espresso caia però ok che il nero è un must, ma come colori preferisco le tonalità cuoio, tortora, insomma sul chiaro andante ma non troppo in linea con quello che di solito metto ( e il nero lo vesto davvero poco!!!ho 28 anni cappero e a meno che non abbia un pò di chiletti da smaltire cerco di evitarlo) 🙂

      • Pure io vesto poco il nero, ma in autunno e in inverno la borsa nera e gli stivali neri li metto spesso: gli stivali li ho cambiati tante volte, la borsa è sempre quella! Sarà una mia fissazione ma mi sembra che una borsa chiara se l’appoggio da qualche parte mi si sporca e mi si rovina!

        • si, in effetti le borse chiare son piu’ delicate!
          comunque anche se uno non veste in total black (cosa che non amo particolarmente neanch’io, o almeno non tutti i giorni) gli accessori neri son sempre un ottimo passepartout per gli outfit autunno inverno.
          benche’ (e ci arriveremo con le lezioni di stile) ci sono donne che scelgono altre pallette di colori, con un altro basico predominante: marrone, blu o bianco (in tutte le sue gradazioni). non tutte le donne stanno bene vestite di nero, al contrario di quanto si pensi. e non e’ una questione di eta’, bensi d’incarnato.

    • ecco, e’ proprio quello che intendevo: una borsa che la metti per vent’anni e non ti stanca mai!
      dici che e’ piu’ semplice la strada dell’artigiano?

      • A trovarne ancora di artigiani bravi, secondo me si, però non ho idea di quanto potrebbe costare: il mio è stato un regalo e comunque sono passati tanti anni, non ho idea di quanto costerebbe adesso e chi potrebbe fare un lavoro del genere!

        • Se trovate un bravo artigiano vi prego condividetelo con me!
          Io ne sto cercando uno da mesi e mesi per farmi cucire una clutch su misura che ha disegnato per me una mia amica stilista… ma niente 🙁
          Sembra che trovare qualcuno che faccia questi lavori sia impossibile!

  6. Non posso permettermi queste borse ma capisco il senso, in quanto ho una Prada arancio che mi e’ stata regalata anni fa’ e quando la indosso ,qualsiasi abito anche da 3 soldi aquista valore e con lei mi sento”sicura”.
    Comunque quoto la Dolce&Gabbana,l’ho vista simile ad una cliente del mio studio e ti assicuro che io e la mia collega ci abbiamo lasciato gli occhi.

    • sinceramente al momento neanche io.
      anzi al momento neanche una borsa carpisa, ma mettero’ su un bel dindarolo 🙂
      pero’ hai proprio espresso quello che penso: quando hai una bella borsa, sei gia’ vestita.
      ahhh che sospirone!!!

  7. Con il costo di una borsa ci pago due rate di mutuo: no! non sono per me queste borse. La borsa più costosa che possiedo è una tracolla color cuoio della “The Bridge” regalo di mio fratello, quando ero ancora una universitaria. ‘E ancora carina e ogni tanto la ritiro fuori, ma solo nella stagione invernale.

  8. fatti un giro anche da prada (sul sito c’è l’estore e ti vedi pure i prezzi)…io ne ho trovata una che penso sia la mia…
    poi però l’ho vsta dal vivo…in una tonalità di grigio che ha minato le mie nere certezze…

    la mia borsa nera da tutti i giorni (ma che va bene anche se devi uscire e ti trovi in contesto elegantino) al momento è una coccinelle, la mia prima borsa “costosa”…

    ha almeno sei-sette anni, è nera (ah ah ah), tipo coccorillo e ha tutte le caratteristiche che dici…ha fatto una buonissima riuscita…tanto che mi dispiacerebbe saostituirla con la prada (che temo sarà grigia…mi devo fare ancora l’autoregalo dei 40…)

    però quella che dico è molto bella, nera, semplice, ma con un che di femminile…a emtà fra la borsa della mamma e quella da donna che lavora ma che non si trascura…insomma, mi paice tantissimo (è piaciuta anche al marito, pensa te!)
    seria, ma nons eriosa, frivola e femminile quanto basta e non strvagante, una diq uelle forme che non passano di moda

    vorrei mettere il modello, ma..vediamo un po’ se riesci a indovinare di quale parlo

    🙂

    fra un po’ passo e metto il link…

    🙂

    • mi sa che vado direttamente in negozio. vicino casa ho leam che ha anche prada, cosi vedo dal vivo.
      sinceramente dal sito non sono riuscita a capire quale mi segnali, quindi sono curiosissima di avere il link!
      tra la’ltro credo che le borse prada piu’ di altre perdano proprio tanto in foto su internet.
      sul fatto del tuo amore grigio: io sono assolutamente per non farsi deviare da queste intuizioni: ci sono accessori, ma anche capi che a mio avviso “nascono” di un colore. e perdono tantissimo in altri, anche se sembrano piu’ fruibili. e’ un equilibrio molto sottile, che si acquisisce con l’esperienza, ma spesso se si conosce bene il proprio guardaroba anche un colore insolito (e comunque non e’ certo il caso del grigio, che e’ un basic e che io adoro, ma questo lo sanno anche i muri) puo’ fungere da passepartout, quindi non ripiegare sul nero per QUELLA borsa. piuttosto il mio discorso e’: se hai bisogno piu’ di una borsa nera metti in stand by la grigia prada, ma se non e’ questo il problema, prendila grigia e vedrai che l’adorerai.
      io per esempio credo che negli anni a venire cedero’ a una peekaboo grigia. la trovo fantastica, ma per il momento devo avere pazienza e “covarla” 🙂

  9. hai ragione, sul sito perdono…sembrano tutte rigide e tristi, dal vivo è altra cosa…

    la borsa è questa

    http://store.prada.com/it/IT#!/it/IT/woman/handbags/totes/BN1874_NZV_F0002

    nera è bellissima, ma il grigio….se ti capita di vederlo fammi sapere…
    e mi sa che opterò per il grigio, mi ha fatto troppo tristezza pensare alla mia coccinelle soppiantata, quando è una di quelle che non tradisce mai, che attraversa il tempo e le forme senza restare indietro….
    e di nere ne ho anche una george gina & luci, tutta tasche, da tempo libero o viaggio…

    il grigio invece latita

    🙂

    • mi piace un sacco… l’avevo messa anche in qualche set di polyvore!
      comunque devo andare a toccarla con mano… per quanto, vedi anche quel rosa pallido… 😀

  10. luci=lucy…
    🙂

    ps sul sito grigia non c’è…è un color tortora più che grigio

    <3

  11. pps la peekaboo è favolosa!!!!!

  12. un’ultima (giuro) parola sulle borse che, come potrete capire, è argomento che mi affascina…
    ultimamente spendo sempre meno per i vestiti…
    ogni tanto una cosa più carina (e cara), ma mai oltre – per dire – max & co o carla G come fascia di prezzo…e lì cerco sempre di prendere cose più o meno “universali”…non il colore o la forma del momento
    tanto i vestiti si rovinano, passano di moda…

    diverso il discorso per le borse…alcune sono davvero eterne (pensa avere…una chanel della mamma o della nonna!!!! anche io ne sogno una vintage…), superano le mode, le stagioni e anzi, con il tempo sono attuali e belle…

    così preferisco spendere di più per una bella borsa e i vestiti da tutti i giorni (ma anche dell’ufficio) prederli da zara… con pazienza e gusto si trovano certe cose molto, molto carine…
    una volta, mentre indossavo proprio un vestito di zara, un collega mi disse, parlando di un’alktra collega, che quella era una sciattona, che al massimo si vestiva da zara…”mica è come te, che si vede che ci spendi nei vestiti!”

    “…si, 30 euro” ho pensato io sorridendo nel mio plissettato beige di zara…

    😉

    • ahhahaha
      ecco, questo si chiama stile!
      sei tu a vestire un abito e non a restarne sopraffatta!
      comunque approvo: anche per me si sta attuando questa metamorfosi, piu’ basic per l’abbigliamento, eppero’ gli accessori devono tirare su il tutto… sara’ la vecchiaia mia cara? 😉

  13. Ma qualcosina di più economico esiste sul mercato? Si può trovare qualcosa di carino da Segue o da Carpisa o la borsa perfetta è necessariamente Prada? Non fraintendetemi, non voglio fare polemica, anch’io sto cercando da anni la borsa perfetta (possibilmente nera), ma il budget è limitato… e mi riduco sempre a uscire con la solita Mandarina Duck di 13 anni fa, ormai tutta sfilacciata e stinta, ma, che ci posso fare, lì ci sta proprio tutto…
    Caia, me le trovi 2 borsine a prezzo abbordabile?

  14. Ma come niente tracolla? ma con i bimbi come fai?
    io senza tracolla lascerei la borsa in giro ogni piè sospinto (non che con la tracolla vada meglio… ehm…)

    • Nonono, io concordo con Traspalena: tracolla sempre e per sempre. Io senza tracolla ho dovuto mollare in terra la borsa una volta che Dafne, da piccola, mi stava scappando. Adesso con la tracolla faccio il record dei 100 metri 😉

      • ahhaha
        io invece ho brevettato l’urlo lancinante che lo inchioda al primo accenno di fuga.
        sia mai che mi metto a correre per strada… tse’!
        😀

    • imbraccio a spalla!
      anche mia madre dice che non capisce come faccia, ma a me avere le mani disimpegnate mi crea una sensazione di nudita’ 😀

  15. anche io ne ho tremendamente bisogno…per me va bene anche una della linea segue per dire…purchè mi soddisfi appieno..
    e non è facile!!!!
    No secchielli, no modelli esagerati…pero’ si alla tracolla…
    io ogni tanto faccio capolino su buyvip fiduciosa

  16. ma delle gabs che dici?

    • le trovo troppo sportive per essere versatili come vorrei io la borsa perfetta.
      in realta’ mi piacerebbe trovare qualcosa che non sfiguri con un tubino e le gabs, almeno la linea che conosco, con i manici e dettagli a contrasto restano sempre troppo sportive.

Trackbacks

  1. […] qua: inizio così la settimana, al fresco e pensando a un altro investimento che prima o poi dovrò fare: la giacca blu perfetta, un altro must per me che necessita […]

  2. […] si sogna l’investimento non si bada a spese, soprattutto nella fase iniziale di ricerca d’ispirazione e analisi dei […]

  3. […] infine la borsa nera perfetta che avevo, ma non sapevo di avere, la mia vecchia coccinelle. Bookmark on Delicious Digg this […]

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.