6 (+1) errori di stile da evitare

errori di stile da evitareLa moda è fatta per sperimentare, per giocare con i diversi abbinamenti e perché no, anche per affermare un proprio stile e modo di essere, ma ci sono alcuni errori di stile da evitare che rendono qualsiasi look discutibile o peggio, che non ci danno il giusto risalto mettendo in evidenza, invece, solo difetti. Sono degli errori quasi sempre imperdonabili (giusto con qualche riserva) in grado di rovinare anche la mise più bella.

Leggi anche “Come vestirsi per nascondere la pancia

Ecco quindi i 6 (+1) errori di stile da evitare

1. Acquistare capi della taglia sbagliata.

Sto parlando di tutte quelle volte che ci siamo ostinate ad acquistare prima e ad indossare poi, un capo della taglia sbagliata, sia più piccola che più grande. In entrambi i casi infatti, questa differenza si noterà e nel primo caso, ovvero del capo di una taglia più piccola, questo si tramuterà in rotoloni che magicamente saranno evidenziati. E non c’è niente di peggio che indossare capi che stringono, fanno difetto e creano difetti che magari non abbiamo nemmeno. 

2. Indossare i leggings come pantaloni.

Meglio ribadire il concetto: i leggings non sono pantaloni, va da sé che indossarli come tali con maglie corte, non è esattamente il massimo dello stile. I motivi sono molteplici, vi basti pensare prima di tutto che il tessuto generalmente è poco spesso e di conseguenza mette in risalto tutto, cellulite compresa e biancheria intima. Non è bello da vedere e in questo modo rischiate anche di mortificare la figura.

3. Indossare capi usurati.

È capitato a tutte, almeno una volta, di indossare un maglione infeltrito, pieno di pallini o sgualcito, ma in realtà è uno dei primi errori di stile che occorrerebbe evitare. Indossando capi rovinati infatti, potremmo anche sfoggiare la piega migliore, il trucco perfetto ma risulteremmo ugualmente sciatte. Se un capo è rovinato, è rovinato non c’è niente da fare, se non potete dargli nuova vita con qualche trucchetto da maghe dell’ago e filo, meglio riporlo definitivamente in un angolo dell’armadio.

4. Mostrare troppa pelle.

Non sempre scoprirsi in maniera eccessiva può risultare la scelta giusta perché il rischio di cadere nella volgarità è molto alto. Generalmente occorrerebbe seguire la regola delle proporzioni, ovvero se si scopre la parte superiore, quella inferiore deve essere più coperta e viceversa. Quindi se ad esempio scegliete di indossare una maglia con una scollatura molto profonda (e avete inoltre un seno molto generoso), l’ideale è quello di non indossare una mini gonna (molto mini) e tacchi alti, ma invece di puntare su gonne mid, gonne lunghe o più semplicemente sui pantaloni (anche cropped). Certo ci sono delle occasioni in cui è consentito farlo e non sempre scoprirsi equivale ad essere volgari (ci mancherebbe!), ma ricordatevi sempre di cercare di bilanciare il vostro look, magari optando per un trucco acqua e sapone o indossando delle scarpe basse come le sneakers.

5. Indossare troppi gioielli.

Coco Chanel diceva sempre: Less is more ed aveva ragione. Non sempre è necessario indossare tutti gli accessori in nostro possesso, anzi spesso il rischio è non solo di non dare risalto agli stessi ma di sembrare “too much”. Quindi in generale se indossate un accessorio molto vistoso e grande, è bene che gli altri siano molto basici e sottili.

6. Biancheria a vista.

Chi è cresciuta negli anni ’90 ricorderà la moda impietosa della vita bassa (anzi, bassissima) con conseguente perizoma o slip in bella vista. Ecco, impariamo dagli errori passati per evitare di ricommetterli. Mai, mai, mai biancheria a vista. Acquistare l’intimo del giusto colore (ad esempio non indossate slip neri sotto un abito bianco, prediligete il color nude che risulterà completamente trasparente). Stessa cosa per le bretelle del reggiseno: se le vostre maglie hanno scolli particolari, cercate dei modelli di reggiseno adatti (esistono anche delle specie di ganci per legare le spalline sul retro nel caso la vostra maglia presenti uno scollo sulla schiena). Di alternative comunque ce ne sono tante, evitate le stelline in silicone che a differenza di quello che può sembrare, non sono trasparenti. Molto meglio scegliere delle bralette in pizzo con le spalline ricamate.

6+1. Indossare le calze color carne.

Argomento molto discusso quello concernente le calze color carne, c’è chi le odia e chi invece le osanna. Io preferisco andare in giro senza, lo ammetto ma mi rendo conto che non tutte ci riescono, per cui se proprio dovete indossarle, fate attenzione a questi dettagli: devono avere massimo 10 denari, il colore deve essere il più possibile vicino al vostro colorito (no calze di una o due tonalità più scure perché non vi farà sembrare abbronzate, fidatevi) e soprattutto – mi raccomando, questo punto è importantissimo – non devono essere lucide. Mai, mai lucide. Mai. Sceglietele opache.

Parla alla tua mente

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.