Come far durare una relazione: 9 piccole cose da ricordare

Come far durare una relazione

Come far durare una relazione? Cene fuori, week end lunghi, il viaggio della vita, il regalo spettacolare: tutto bellissimo, ma il motore di una coppia che dura nel tempo non è quello che ogni tanto va fuori giri ma che sa tenere un passo regolare. Come quando si corre sul serio, come quando si lavora concentrati e le notifiche su Facebook non sono più una distrazione.

Perciò ecco cosa non dimenticare mai di fare, anche se sembra cosa da poco.

Leggi anche “Come salvare un rapporto di coppia se si è molto diversi

Come far durare una relazione: 9 piccole regole

1. Rispondere al telefono con gentilezza

Vi sentite poco o tanto durante la giornata? Non importa: qualsiasi siano le vostre cadenze e qualsiasi le ragioni, comunicazioni come “compra tu il pane” comprese, evitate di rispondervi al telefono dicendo “Dimmi” o biascicando un “Mmm?”. Ciao, come stai, buongiorno amore e tante varianti carine e adattabili al proprio mood di coppia sono meglio di una risposta che faccia sentire l’altro un po’ accessorio, scontato.

2. Essere puntuali

C’è cosa più fastidiosa e ingiustificabile da un “sono fatta/o così, non riesco a essere puntuale”? Arrivare puntuali ovunque abbiate appuntamento è segno che vi pensate e che in quel momento non c’è niente di più importante. Se siete in ritardo per cause inevitabili, telefonare è ok: pensare “non telefono, tanto mi aspetta” non vale, gli smartphone hanno ancora questa funzione per un motivo.

3. Avvisare, informare

Un po’ sulla scia del punto precedente. Mandare un messaggio dicendo “passo a vedere quelle scarpe che vorrei comprare dopo il lavoro” e poi sparire fino a ora tarda – nel frattempo c’è scappato un aperitivo con l’amica incontrata per caso – è grave. Mai dare per scontato chi è là a casa a chiedersi dove siamo.

4. Cucinare qualcosa, ogni tanto

Siete di quelli che la cena arriva sempre da fuori o è un surgelato pronto per essere messo in padella? Tutto benissimo ma giusto una volta create qualcosa, insieme o come sorpresa per l’altro. È un modo di dire “ti ho pensato” e funziona alla grande anche se il risultato è da buttare e subito dopo avrete in linea la pizzeria da asporto.

5. La colazione, un momento sacro

Se non siete proprio di quelli che al mattino non hanno parole per nessuno e forse nemmeno pensieri, allora dirsi due parole a colazione è una coccola prima di fuggire via. Vanno bene: come stai oggi, hai dormito bene, ti aspetta una giornata pesante, qualsiasi cosa che non sia il bollettino di guerra della giornata (hai firmato il diario, hai chiamato l’idraulico, ricordati di mettere fuori il gatto…).

6. La serata sul divano, insieme

Una volta c’era la tv e magari i videogiochi se in casa c’era un altro televisore. Oggi: c’è da commentare XFactor su Twitter mentre lui guarda un film sul pc, o c’è quell’amica con cui chiacchierare via Whatsapp mentre lui guarda da solo quel film che volevate proprio vedere insieme (anche se tu fai finta di essere attenta). Il digital detox a piccole dosi ha un suo senso: lasciate i cellulari sul comodino, la scienza conferma che si possono passare quaranta minuti guardando una puntata del proprio serial preferito seduti accanto, addirittura abbracciati, senza fare altro. Provare per credere.

7. Saper fingere interesse

Anche solo una volta. Quando lui vuole proprio che ascolti quei dieci minuti fantastici di un podcast di fantascienza o tu vuoi leggergli uno per uno i commenti di quella discussione assurda su Facebook. Dieci minuti non sono una vita e allo specchio si può praticare con efficacia un’espressione attenta anche se la mente è da un’altra parte. Coraggio!

8. Saper tenere un segreto

L’hai combinata grossa o medio-grave? Se è proprio una cosa una tantum la confessione non è la strada giusta. Meglio tacere, dimenticare e, se proprio butta male, negare anche l’evidenza. Il tempo passerà, i ricordi sbiadiranno, sarete ancora felicemente insieme. Meglio così.

9. Dirsi ti amo

Perché ce lo dimentichiamo spesso tutti quanti (e non per cattiveria), ma in questo caso abbondare invece di lesinare è importante. Meglio tanti ti amo detti che quelli dimenticati o tenuti per sé.

Parla alla tua mente

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.